Ci piacciono le storie, ci piace inventarle, organizzarle, realizzarle ed alla fine renderle pubbliche.

Ci piace coinvolgere sconosciuti, persone alla prima esperienza e trovare location nuove dove inserire tutto questo e creare! Sempre con il nostro filone del low-budget.

Il risultato? Non solo un video, delle foto e un articolo, ma nuovi amici, una giornata sicuramente diversa e una nuova esperienza per tutti.

Questo quanto successo:

 

 

La collaborazione con Tania e il suo “Folies d’Atelier” continua sempre più radicata, alla ricerca di nuovi scenari, nuovi personaggi e nuove storie.

Come ogni progetto che si rispetti sono serviti mesi dal momento dell’ideazione al giorno della realizzazione. Ci siamo occupati di trovare la giusta location, trovare i partecipanti (come sempre non professionisti) e di cucirgli gli abiti addosso.

Protagonisti_20

La storia è raccontata qui:

 

 

 

Questa volta abbiamo scelto una doppia ambientazione storica con una prima parte ambientata nel mondo del teatro di fine ‘800 ed ho scelto l’utilizzo del mosso per rendere le scene della collutazione più dinamiche, sfruttando l’illuminazione del palco (purtroppo un po’ scarsa) per il mosso e due flash ai lati per bloccare il movimento alla fine.

1-Mosso_1

CANON 5D MARK 2 | CANON 24-70 | ISO 50 f6,3 1,6s |

2-Mosso-2

CANON 5D MARK 2 | CANON 24-70 | ISO 50 f6,3 2s |

3-Schiaffo

CANON 5D MARK 2 | CANON 24-70 | ISO 50 f6,3 1,6s |

 

La seconda parte della storia è stata ambientata negli anni 20, quindi nuovi abiti, più personaggi ed un’ambientazione diversa, sempre all’interno dello stesso teatro. Avendo a disposizione per una giornata di una location così grande è stato sufficiente guardarsi attorno per trovare gli scenari adatti per ogni momento.

4-Rosa

CANON 5D MARK 2 | CANON 24-70 | ISO 100 f8 1/200s |

5-Incontro

CANON 5D MARK 2 | CANON 24-70 | ISO 200 f8 1/160s |

6-Bacio

CANON 5D MARK 2 | CANON 24-70 | ISO 200 f11 1/160s |

7-Pistola

CANON 5D MARK 2 | CANON 24-70 | ISO 160 f6,3 1/160s |

 

La parte migliore come sempre è stata creare un gruppo di sconosciuti e farli interagire tra loro per realizzare la nostra storia. Le sorprese non sono certo mancate e come sempre tutti si sono divertiti e alla fine hanno affermato: “Beh, se avete altro in mente chiamateci!”.

Anche stavolta siamo riusciti a creare gruppo, passare una giornata sul filo a cucire, capire, organizzare e cambiare fino all’ultimo, ma ce ne siamo andati la sera stanchi, affamati, sereni e soddisfatti e questo grazie a Voi che avete accettato la nostra chiamata!!

Gruppo-1

 

Un sentito ringraziamento a:

Davide Cagnes per il lavoro organizzativo e per il video;

– Tania di Folies d’Atelier per gli abiti e l’immensa collaborazione;

– Laura e Giulia di LauraNfurter’s Lab per il make up;

– la compagnia teatrale “La Piccionaia” per il teatro;

– i protagonisti Rachele, Paolo e Mirko;

– le comparse Betty, Jessica, Erica, Marco, Pietro, Rossella e Alessandro;

– Enrico per il “sostegno”.

Vi lascio alla gallery completa del lavoro, alla prossima!

 

Luca

 

 

2 Comments on "“Red Lies” una storia nella storia"

  1. Bellissimo! Veramente bravi a tutti!

    Rispondi
  2. Stupisce sempre vedere il risultato finale dopo aver visto l’esecuzione. Bellissimo lavoro!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

About luca